TERZA EDIZIONE 9-10 OTTOBRE 2021
  • Accedi
  • Registrati

LE PRENOTAZIONI PER OHN2021 SONO CHIUSE

METRO ART TOUR - MUNICIPIO E DUOMO


EVENTI E PERCORSI
Piazza Municipio - esterno stazione - ingresso antistante Palazzo San Giacomo, 80133 Napoli Na
Sabato 9 ottobre 17:00 > 18:30
90 minuti
Green Pass: No
Visita a cura di Maria Corbi, storica dell'arte e responsabile Patrimonio Artistico di ANM - Azienda Napoletana Mobilità e di Marco Izzolino, storico dell’arte ed esperto in didattica museale, co-fondatore del progetto L’Arsenale di Napoli.

Il progetto della stazione Municipio della Metropolitana Linea 1 di ANM - Azienda Napoletana Mobilità, affidato agli architetti portoghesi Àlvaro Siza ed Eduardo Souto de Moura, a lavori ultimati comprenderà in un unico grande nodo di interscambio le stazioni delle Linee 1 e 6 della metropolitana. La vasta area di transito di Municipio ingloberà e metterà in mostra le eccezionali testimonianze archeologiche venute alla luce in occasione dei lavori di scavo per la stazione, nel corso di una delle più grandi indagini archeologiche dell’ultimo decennio: dall’antico porto di Neapolis, all’edilizia di età angioina, ai sistemi di difesa esterni al castello, realizzati prima da re Alfonso V di Aragona e poi dai viceré spagnoli, come il torrione dell’Incoronata, già visibile nella parte della stazione aperta al pubblico.
Il dialogo costante delle architetture moderne con le preesistenze storiche recuperate all’interno e all’esterno della stazione costituisce il filo conduttore del progetto dei due architetti portoghesi, caratterizzato dalla purezza delle linee e dalla cura sapiente per le finiture in pietra lavica e intonaco bianco. La stazione accoglie nell’atrio un grande “video affresco”, Passaggi di Michal Rovner e nel corridoio di collegamento con via Depretis una galleria fotografica di Mimmo Jodice.
La stazione Duomo porta la firma di Massimiliano e Doriana Fuksas, che hanno curato anche il restyling della soprastante piazza Nicola Amore, all’incrocio tra via Duomo e corso Umberto I. Durante i lavori di scavo per la costruzione della stazione sono state rinvenute parti del tempio dei Giochi Isolimpici istituiti da Augusto nel 2 d.C., una vera e propria cittadella olimpica che si ergeva a ridosso del mare, lambendo la linea della costa nell’area dove oggi si trova la stazione. Il ritrovamento del complesso agonistico e lo scavo archeologico per riportarlo alla luce, tuttora in corso, hanno influito in modo decisivo sulla progettazione architettonica della stazione metropolitana che, a lavori completati, ingloberà una vasta area museale per consentire la fruizione e la tutela dei beni archeologici.
Negli scavi della stazione Duomo sono stati ritrovati infatti anche numerosi reperti e frammenti di iscrizioni agonistiche in greco che ricordano i nomi dei vincitori delle competizioni, a sottolineare il legame culturale che la città aveva con la cultura greca in pieno periodo romano. Al secondo livello interrato si entra nella parte della stazione legata alla mobilità, al viaggio urbano. Qui, come sottolinea Massimilano Fuksas, l’esperienza percettiva cambia: al colore e a texture geometriche è affidato il compito di accompagnare il ritmo del viaggio in metropolitana e la discesa alle banchine, a quaranta metri di profondità, si sviluppa attraverso un percorso caratterizzato da geometrie esagonali intagliate nei rivestimenti di acciaio, retroilluminate con tecnologia Led multicolore. 

Numero di persone per visita: 20
Accessibilità disabili:
Bambini:
Animali:


 

FOTOGALLERY


Contatti

Per proporre un sito
o un evento

Per proporti
come volontario

Per diventare
un nostro partner

Per informazioni
stampa

Per informazioni
di carattere generale

OPEN HOUSE NAPOLI

Un evento di
Associazione Culturale Openness
Via Vicinale Croce di Piperno, 6
80126 Napoli

SEGUICI


© 2020 | Open House Napoli | Tutti i diritti sono riservati
Privacy Policy | Cookie Policy