SECONDA EDIZIONE 3-4 OTTOBRE 2020
  • Accedi
  • Registrati

LE PRENOTAZIONI PER OHN2020 SONO CHIUSE

PERCORSO: URBAN CYCLE ALLA MOSTRA D'OLTREMARE


EVENTI E PERCORSI
Via Guglielmo Marconi, 80125 Napoli Na
Sabato 3 ottobre 15:00 > 16:30 | Domenica 4 ottobre 15:00 > 16:30
90 minuti
Open House Napoli offre ai visitatori la possibilità di effettuare un percorso straordinario di visita alla Mostra d’Oltremare in bicicletta, grazie alla collaborazione di Napoli Pedala, che metterà gratuitamente a disposizione le due ruote da ritirare presso la Bike Area dell’associazione nel parco della Mostra.

Inaugurata nel 1940, su progetto di Marcello Canino, la Mostra d'Oltremare è un'eccellente testimonianza di architettura razionalista. Uno dei maggiori centri di interesse sociale, culturale ed economico della città, un impianto urbanistico di vaste dimensioni, in cui si articolano: aree verdi, con una grande varietà di specie arboree; un parco archeologico; viali; fontane, edifici di notevole interesse storico-architettonico oltre ai padiglioni espositivi più moderni. La visita sarà accompagnata da un racconto storico-architettonico e permetterà di conoscere, alcuni dall’esterno, altri anche internamente, tutti gli edifici del patrimonio architettonico della Mostra: Torre delle Nazioni, ex torre del partito nazionale fascista, edificio simbolo del progetto originario della mostra (1938/1940, Venturino Ventura); Teatro Mediterraneo (1939, Barilla, Gentile, Mellia e Sambito, interni Luigi Piccinato, ristrutturato nel 1952); Ristorante con piscina (1938 e 1952, Carlo Cocchia; 2004, Massimo Pica Ciamarra); Padiglione dell’America Latina (1938, Bruno Lapadula; 1952, M. Capobianco, A. Marsiglia, A. Sbriziolo); Fontana dell’Esedra (1938, Carlo Cocchia e Luigi Piccinato; rivestimento in mosaico 1952, Giuseppe Macedonio); Centro Congressi (1938, Ferdinando Chiaromonte; restaurato nel 1952, Delia Maione ed Elena Mendia); Acquario tropicale (1938, Carlo Cocchia); Arena Flegrea (1938/1940, Giulio De Luca; demolizione e ricostruzione e ultimazione lavori 2001, Giulio De Luca); Padiglione dell’Albania (1938, Gerardo Bosio e Nicolò Bernardi); Chiesa di Santa Maria Francesca Saverio Cabrini (1939, Roberto Pane); Padiglione Rodi (1938, Giovan Battista Ceas); Cubo d’Oro (1938, Mario Zanetti, Luigi Racheli e Paolo Zella Melillo); bagno di Fasilides (riproduzione); Padiglione della Libia (nel 1938, Florestano Di Fausto; 1952 l’attuale aspetto razionalista, Carlo Cocchia e Matteo Corbi).

Numero persone: 20
Accessibilità disabili: no
Bambini: sì
Animali: no

Contatti

Per proporre un sito
o un evento

Per proporti
come volontario

Per diventare
un nostro partner

Per informazioni
stampa

Per informazioni
di carattere generale

OPEN HOUSE NAPOLI

Un evento di
Associazione Culturale Openness
Via Vicinale Croce di Piperno, 6
80126 Napoli

SEGUICI


© 2020 | Open House Napoli | Tutti i diritti sono riservati
Privacy Policy | Cookie Policy